Cosa vedono i gatti

La vista del gatto è formidabile per alcuni aspetti e meno evoluta rispetto a quella dell’ uomo per altri. Ecco spiegato cosa vedono i gatti di preciso:

Cosa vedono i gatti di notte?

Di notte vedono invece 8 volte meglio dell’ uomo, e ciò e dovuto alla capacità della loro retina di riflettere la luce.

La vista notturna diventa utile per la caccia notturna.

Cosa vedono i gatti di giorno?

Di giorno socchiudono gli occhi perché devono filtrare l’ eccessiva luce, che offusca la loro vista.

Questo non vuol dire che i gatti di giorno sono ciechi, ma semplicemente che le dimensioni delle loro pupille se sono un grande punto di forza di notte, possono essere un intralcio di giorno.

I gatti hanno quindi sviluppato nel tempo pupille dalla forma ellittica.

Cosa vedono i gatti di giorno

Che colori vedono i gatti?

Vedono bene giallo, verde e blu, ma scambiano le tonalità vicine al rosso per verde e il viola per blu.

Inoltre la saturazione è minore rispetto a quella dell’ occhio umano, questo perché i fotorecettori del colore (i coni) sono pochi.

Come percepiscono il movimento?

I gatti percepiscono il movimento alla perfezione anche a piccole distanze.

La risposta la troviamo in un bisogno di catturare prede molto veloci, che ha portato loro allo sviluppo di un maggiore numero di bastoncelli: fotorecettori adibiti a percepire il movimento.

Cosa vedono i gatti - oggetti in movimento

Ampiezza del campo visivo

L’ ampiezza della vista dei gatti è superiore a quello dell’ uomo: ciò significa che la vista periferica è meno sfocata.

Messa a fuoco

I gatti riescono a mettere a fuoco perfettamente un oggetto vicino a loro (anche a pochissimi centimetri davanti ai loro occhi), ma se l’ oggetto si trova a oltre 5-6 metri di distanza la messa a fuoco è scarsa.

Questa caratteristica è dovuta al fatto che devono cacciare animali di piccole dimensioni e quindi devono arrivare vicini il più possibile alla preda.

Cosa vedono i gatti da lontano

Ora che sai cosa vedono i gatti potresti essere interessato a sapere cosa sentono.